Devo scusarmi per non aver scritto più nulla per giorni e giorni.

Ma ho avuto l’improvviso dispiacere di sapere che ad un amico, ritrovato dopo una lunga lontananza, era stata diagnosticata una malattia dal probabile esito infausto.

Nel corso di un intervento di Day Surgery per una banale ernia inguinale il prelievo casuale di un nodulo linfatico leggermente ingrossato aveva messo in luce una diagnosi di un tumore del sangue di natura molto grave.

Il dolore e lo sconcerto di poter perdere una persona con cui ho condiviso una parte importante della mia vita e momenti indimenticabili (e che ora vive al di là dell’oceano) mi hanno raggelato.

Ho addirittura cominciato ad avere fantasie ipocondriache sul fatto che potesse capitare anche a me la stessa cosa. Del resto potrebbe anche starci. Un giorno prima sei sano…e il giorno dopo diventi un numero in una statistica sui tumori…

Non è forse così che succede? Finalmente una PET, una biopsia del midollo sembrano aver dato risposte più rassicuranti. Non è un’influenza, ma non è nemmeno così grave come era sembrato dal principio.

Con un pò di fortuna…le cose andranno bene. Ma davvero non riuscivo proprio a pensare a una “Vita Felice” con un amico che aveva sulla testa una simile Spada di Damocle.

Annunci