Se anche tu fai parte della tribù sempre più nutrita di coloro che periodicamente soffrono di disturbi dell’addormentamento ma che si rifiutano di assumere sonniferi di qualsiasi genere (benvenuto tra noi), forse ho qualcosa che fa per te.

Si tratta di due semplicissimi rimedi di provata efficacia che se associati garantiscono una rapida induzione del sonno ed un buon mantenimento del medesimo in quanto si si basano su meccanismi di azione tra loro sinergici: il primo di tipo cognitivo-comportamentale, ed il secondo di tipo endocrino-biochimico.

E’ noto che una delle principali cause di difficoltà all’addormentamento risiede nell’impossibilità di rilassarsi. Pensieri e pensieri che si affollano nella tua mente impedendoti di lasciarti andare ad un meritato riposo. Se contare le pecorelle non basta più per rilassarti, ti consiglio di provare NightWave.

NightWave è un metodo di rilassamento assistito consistente in un congegno che emette un fascio di luce azzurrina pulsante sulla quale devi sincronizzare il tuo respiro (esatto, proprio come nel training autogeno) per la durata di sette minuti.

Posso garantirti che quasi nessuno (certo non io) arriva al settimo minuto ancora sveglio. Come bonus sono previsti una serie di programmi di funzionamento accessori che ti permetteranno di usarlo anche per il rilassamento quotidiano. E se sei come me non potrai più farne a meno…

E il secondo rimedio? Hai mai sentito dire che i pasti grassi conciliano il sonno? Non è necessario abbuffarsi di trippa per godere di questo vantaggio. Sono sufficienti due cucchiaini di burro di mandorle bio (ottenuto mediante la semplice macinazione di mandorle senza altre aggiunte). Se consumati una mezz’ora prima di andare a letto insieme a mezzo bicchiere di latte caldo ti aiuteranno a mantenere un buon sonno per almeno sei ore.

Incredibile come due rimedi così semplici possano ottenere risultati tanto potenti…

Annunci